Julekake, il pane di Natale norvegese (rivisitato)

Ingredienti: farina 520 g, latte 130 ml, zucchero 75 g, burro 55 g, uovo 1, fichi secchi 100 g, noci 100 g, lievito di birra 25 gr, una presa di sale. Per la glassa: 3 cucchiai di panna, zucchero a velo q.b., Cioccolata di Modica alla cannella.
Quando: a Natale
Con chi: vi avvelena
Mood: siamo più buoni (?)
 

Il Julekake è un pane dolce, tipico di questo periodo in Norvegia. La tradizione lo vuole farcito con frutta secca, canditi e spezie come il cardamomo disseminate in un impasto poco dolce.

Amando tutto ciò che è impasto e richiede tempo per lievitare, amando la colazione e i dolci in particolare ho deciso di sperimentare questa ricetta stravolgendola un pò. Perchè a me, i canditi non tanto piacciono. E nemmeno tutta la frutta secca. E il cardamomo, in casa non ce lo avevo. Allora ho optato per fichi secchi, noci e una glassa arricchita con spolverata di cioccolata di Modica alla cannella. Il risultato? Buono:)

Disporre la farina a fontana, poi aggiungere lo zucchero, il sale, l’uovo, il burro a pezzetti e il lievito sciolto in un pochino del latte; a quetso punto lavorare il tutto  aggiungendo via via il latte tiepido fino a ad avere un impasto elastico e liscio. Lasciatelo riposare per un’ora, coperto da un canovaccio, e poi riprendetea lavorarlo aggiungendo i fichi e le noci. Ricavatane delle palline non troppo piccole, sistematele nei pirottini o in stampi da muffin e lasciate lievitare per altri 40 minuti; spennelate con un velo di burro fuso e infornate a 180° per 25 minuti circa. Sfornateli, disponeteli su un piano e ricopriteli con la glassa ottenuta mescolando la panna con lo zucchero a velo: più zucchero aggiungete, più sarà densa (e dolce). Infine, un pizzico di cioccolata di Modica, che ci sta benissimo.

Un impasto soffice e dal gusto delicato, arricchito dalla frutta secca e dalla glassa leggera. E poi, impastare è la soluzione per moltissime delle (inutili) scocciature che arrivano tra capo e collo, la panacea contro il malumore diffuso di certe giornate.

Buon appetito, e lo ribadisco: impastare per credere.

Avatar di Alessandra

About Alessandra Scucces

"Adoro scrivere, ridere, e i dolci cremosi. Ho una passione per i sacchetti di carta, un PhD alle spalle e Milano da conquistare. Questo è il mio diario di bordo con la certezza che, qualunque cosa accada, posso sempre dirla su WhatsApp."
This entry was posted in Vita da Pasticciere, Voglia di Forno, Week-end and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>